Barbera

Utilizzo: esclusivamente per la vinificazione

  • Portinnesto: “Berlandieri” x “Riparia 420 A”;
  • Età delle viti: 25 anni;
  • Sistema di allevamento: a filare basso

Caratteristiche ed Attitudini colturali

  • Vigoria: buona, ma non eccezionale. Nella sua zona più tipica di coltura viene allevato con sistemi tipo Guyot, per lo più con un solo capo a frutto relativamente lungo (10, anche 12 gemme), molto più raramente con due capi a frutto.
  • Produzione: è considerata una delle più costanti per i vitigni piemontesi, e, relativamente, abbondante; solo in annate decisamente sfavorevoli può andar soggetta a colatura.
  • Posizione del primo germoglio fruttifero: 3° nodo (più raramente 2°).
  • Numero medio di infiorescenze per germoglio: per lo più 2 (raramente 1).
  • Fertilità delle femminelle: trascurabile.
  • Resistenza ai parassiti ed altre avversità: piuttosto sensibile alle gelate e brinate (relativamente ad esempio al “Freisa”). Quanto alla resistenza alle malattie crittogramiche, i pareri non sono sempre concordi: chi lo considera più ricettivo all’oidio che alla peronospora; chi al contrario; tuttavia si può bene difendere da entrambe queste crittogame. In autunni piovosi l’uva va piuttosto soggetta al marciume, anche perché piuttosto attaccata dalle tignole (specialmente la cosiddetta “Barbera grossa”, a grappoli serrati).
Categorie: ,

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Barbera”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.