Luglienga

Utilizzo: Esclusivamente per il consumo allo stato fresco.

Caratteristiche ed Attitudini colturali:

  • Vigoria: notevole (esige forme di allevamento espanse e potatura lunga e ricca); adatti i pergolati; le forme di allevamento con capi a frutto piegati ad archetto non danno risultati positivi.
  • Produzione: abbondante (tranne nei primi anni).
  • Posizione del primo germoglio fruttifero: 4° o 5° nodo.
  • Numero medio di infiorescenze per germoglio: 1 o 2.
  • Fertilità delle femminelle: scarsa.
  • Resistenza alle malattie e parassiti: normale alle comuni crittogame; risulta però un po’ sensibile all’oidio che ne attacca i tralci; è invece piuttosto attaccata dalle tignole, che la preferiscono ad altre varietà fors’anche perché si possono facilmente annidare nel grappolo serrato.

Grappolo di medie dimensioni, di forma conica, abbastanza compatto, alato, del peso medio di circa 450-550 grammi.

Acino medio, sferoidale; buccia sottile, pruinosa, di colore giallo chiaro o verdastro; polpa succosa, dolce e molto gradevole.

Epoca di maturazione: precoce, tra la fine di luglio e seconda decade di agosto.

Categorie: ,

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Luglienga”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.