Regina Dei Vigneti

Utilizzo: Esclusivamente per consumo diretto

Caratteristiche ed Attitudini colturali:

  • Vigoria: nel complesso buona purché non si adottino forme di allevamento troppo espanse.
  • Produttività: soddisfacente; allo scopo di non compromettere l’aspetto del grappolo non è consigliabile forzare esageratamente la produzione con potature troppo lunghe e ricche.
  • Posizione del primo germoglio fruttifero: 4°-5° nodo.
  • Numero medio di infiorescenze per germoglio: 1-2.
  • Fertilità delle femminelle: discreta (la fruttificazione sulle femminelle non è costante e l’uva portata da questi rami anticipati matura da 20 a 30 giorni dopo quella portata dai rami principali).
  • Resistenza ai parassiti ed altre avversità: normale; l’uva si conserva per un certo tempo sulla pianta senza essere particolarmente soggetta al marciume.

Comportamento rispetto alla moltiplicazione per innesto: negli innesti a dimora sul Kober 5BB ed in genere sui portinnesti molto vigorosi non dà sempre buoni risultati; negli altri casi si possono verificare difformità di accrescimento diametrale tra i due bionti oppure formazioni di cercini nella zona d’innesto, che però non pregiudicano la vitalità della pianta. Inconvenienti questi, che abbiamo riscontrato anche nella Regina e che perciò possono rappresentare una ulteriore prova sulla supposta parentela esistente tra detto vitigno ed uno dei due progenitori della Regina dei vigneti.

Grappolo di medie dimensioni, cilindrico conico o allungato, semicompatto, semplice o alato, del peso medio di circa 500-600 grammi. Acino molto grosso, di forma ellissoidale; buccia pruinosa, di medio spessore, di colore giallo dorato; polpa carnosa o croccante, con sapore di moscato, molto gustosa.

Epoca di maturazione: precoce, tra la fine di luglio e seconda decade di agosto.

Categorie: ,

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Regina Dei Vigneti”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.